Blog
05/07/2017

Puntale albero di Natale





Puntale albero di Natale

Avete terminato il vostro albero di Natale, ma vi manca la ciliegina sulla torta? In effetti, un albero di Natale non potrà mai dirsi davvero completo se non mettete il puntale.

Origine e significato del puntale

Costruirsi un puntale da soli

L'importanza delle luci

Dove si comprano

I puntali del natale 2017

La scelta del colore

 

Ma cos’è il puntale e perché è così importante?

Quando sta per arrivare il Natale lo avvertiamo subito, dall’aria che si respira per le strade, nelle case, fra la gente. Non si potrà mai dire che sia effettivamente Natale senza che abbiamo preparato il nostro bell’albero tutto addobbato. A rendere speciale un albero natalizio sono proprio le luci e stelle filanti, adagiate sulla cima e un delizioso puntale che faccia da cornice al tutto. La scelta della punta dovrà essere in linea con tutta la decorazione dell’albero e soprattutto non dovrà risultare ne troppo grande ne troppo piccolo, ma rispettare le dimensioni dello stesso.

Origine del puntale sull’albero

Ma qual è l’origine dell’albero e perché si mette il puntale? Vi racconto un po’ di storia.

 

L’origine dell’albero di natale è probabilmente pagana, nata in Europa del nord e poi trasportata anche dalle nostre parti, fino a farla diventare una festa cristiana. In Italia, pare infatti che l’albero di Natale sia apparso solo nel XIX secolo fra le famiglie nobili. E fin qui non ci piove, anzi non nevica verrebbe da dire...ma perché invece lo si decora col puntale?

Quando si pensa al puntale da mettere sull’albero, ci viene in mente un oggetto a punta. In realtà, sono tanti e diversi gli oggetti da poter utilizzare per completare la parte più bella e importante del nostro pino, ovvero la cima.

Sono diverse le leggende che raccontano quali sono le origini del puntale. Una di queste narra di un giocoliere molto povero che non avendo nulla da regalare a Gesù bambino per la sua nascita, si mise a fare acrobazie con le palle. Le palline divennero quindi le decorazioni dell’albero, mentre il puntale che ricordava la punta del suo cappello, fu messo sulla cima dell’albero di Natale.

Un’altra leggenda è invece legata alle piramidi egizie, che durante il solstizio d’inverno venivano impreziosite mentre il sole ne illuminava la cima.

Nella tradizione più cattolica invece, il puntale ricorda gli Angeli e le Stelle, come richiamo alla simbologia della natività.

Nella nostra tradizione infatti, l’arcangelo Gabriele fu inviato in Galilea per annunciare a Maria e Giuseppe la notizia della nascita del bambino Gesù, quindi si usa mettere sulla cima dell’albero proprio la figura dell’Angelo, che fa riferimento a questo avvenimento.

E' vero anche che tanti alberi posseggono come puntale anche una stella che, in questo caso, rappresenta la stella cometa che seguirono i Re Magi per andare da Gesù.

Ma quante forme di puntale abbiamo? Tantissime! E anche per quanto riguarda i materiali di realizzo, potrete spaziare fra i più vari: vetro, plastica, stoffa, cartone, metallo, legno, ceramica, ecc….

La scelta del puntale

Una volta realizzato il vostro albero di natale, vi toccherà scegliere il puntale giusto, ossia quello che maggiormente richiama lo stile del vostro albero. In questo senso, in commercio esistono tantissime tipologie di puntale, avrete davvero solo l’imbarazzo della scelta. In alcuni casi, potrete anche pensare di realizzarlo col fai da te, seguendo tutorial e consigli che troverete facilmente su internet, in particolar modo su youtube.

Ma andiamo per ordine e cerchiamo di capire quale potrebbe essere il puntale più adatto a voi.

Per prima cosa bisogna capire lo stile del vostro albero di Natale.

Se il vostro albero è decorato in maniera classica, con palline e luci multicolori, allora anche il puntale dovrà essere sullo stesso stile, quindi scegliete il classico con la punta alta, vuoto all’interno e con il solo scopo decorativo. In questo caso preferite colori quali il rosso oppure l’oro che non sfigurano mai sull’albero.

Avete deciso di decorare il vostro albero di natale con pupazzi di stoffa e decori in legno? Allora il vostro puntale dovrà essere davvero particolare. Scegliete in questo caso puntali il legno massello, magari realizzati da falegnami, che possano richiamare personaggi già utilizzati nel decorare l’albero. Ma anche un puntale il feltro, potrebbe essere un’idea carina.

Il vostro albero di natale è super chic ed elegante? Allora anche il puntale dovrà esserlo. In questo caso, soprattutto se non badate a spese, ci sarebbero due soluzione:

  1. Puntale proposto da Alessi, “Arcangiolo”, ossia un angelo annunciatore che suona una campana, prodotto in vetro soffiato e realizzato a mano.

  2. Puntale prodotto dalla Swarovsky, il classico Angelo oppure l’orsetto. Entrambi impreziositi dalle pietre e decorati a mano. Edizioni limitate. Decisamente non un articolo natalizio per tutti i portafogli.

Puntali fai da te

Di puntali per completare il vostro albero di natale, ce ne sono di tutti i tipi e di tutte le tasche. Ma se volete qualcosa di veramente unico ed originale, allora potrete pensare di realizzarlo a mano, con il fai da te. Non sarà difficile, ma molto dipende dalle vostre capacità di bricolage.

Vi faccio alcuni esempi. Siete brave con l’uncinetto? Allora realizzare un disegno natalizio e ricamate voi un bel puntale; un classico è la s

tella, ma anche il fiocco di neve oppure una ghirlanda sono soluzioni piuttosto semplici e apprezzate.

E che ne dite degli origami? Sarebbe davvero un albero originale se riusciste a decorarlo e a creare poi anche il puntale con origami, a forma di stelle, angioletti, babbo natale…e come puntale una bella corona a sei punte.

Vi basterà avere l’idea giusta e la fantasia, per tutto il resto, vi suggerisco di navigare su internet, dove troverete tantissimi video guide in grado di spiegarvi passo dopo passo, come realizzare le vostre decorazioni.

E cosa ne dite di coinvolgere anche i vostri bambini nella realizzazione delle decorazioni? I vostri figli saranno ben contenti di creare gli addobbi e il puntale per l’albero. Armateli di stoffe colorate, pezzetti di legno, cartoncini e accessori trovati anche in giro, come ad esempio le pigne secche e vedrete che belle cose sapranno fare. Non a caso, nelle scuole si cerca proprio di tenerli occupati anche realizzando piccoli lavoretti come potrebbe essere l'estremità dell’albero natalizio.

 

Le luci

 

Un altro aspetto da non sottovalutare è quello relativo all'illuminazione. Le decorazioni ed il puntale possono risultare belli solo se illuminati nella gius ta maniera. In questo caso potete scegliere fra due soluzioni:

  1. Comprare un puntale già con luci incorporate (ad esempio la stella con lucine)

  2. Comprare una fila di lampadine multicolori a led oppure di un solo colore, da sistemare intorno al vostro puntale.

Le luci sono un aspetto fondamentale del vostro albero e vanno inserite per dare lustro alla vostra creazione; senza queste, il vostro albero perderà di valore.

Dove comprare il puntale

Una volta deciso quale puntale utilizzare per completare l'alberello di natale, non vi resta che decidere dove comprarlo. Oltre ai classici negozi che vendono articoli natalizi, una vera ed ampia scelta a potrete trovare su internet. Qui davvero non vi sono limiti a ciò che potrete acquistare, anche a prezzo molto competitivi.

I siti più gettonati sono:

  • Amazon , dove avrete un’ampia scelta di puntali e decori per il vostro albero;

  • Ebay , dove oltre a comprare puntali nuovi potrete anche scegliere tra i diversi rivenditori che vendono l’usato, risparmiando notevolmente.

Un discorso a parte lo merita il Kolosso Ikea che durante il periodo natalizio, allestisce un intero reparto con decori, puntali e luci per arricchire il vostro albero di natale. Anche qui, oltre alla vasta scelta troverete una buona qualità e prezzo molto competitivi.

 

Quali sono le tendenze per il 2017

 

Cosa ci dice la moda quest’anno in merito alla scelta del puntale per l’albero? Quali sono le tendenze del 2017? Ecco alcuni suggerimenti:

  • Volete un albero davvero particolare e di tendenza ? Allora raccogliete delle pigne e coloratele in oro o argento; poi con i tappi di sughero (quello dello spumante per intenderci) create delle renne e dipingetele a mano. Infine con dei rametti secchi e dei pungitopo, create delle ghirlande . Per il puntale , realizzate (sempre con i rami) una corona più grande che dipingerete di oro e che andrete ad avvolgere con le lucine colorate. Il vostro albero sarà di sicuro originale!

  • Volete un albero raffinato? Allora decoratelo con palline di vetro soffiato, di diversi colori e pure il puntale dovrà essere in vetro trasparente e di un colore raffinato, come a esempio l’oro, meglio se come figura scegliete l’angelo o la stella.

 

Colori per il puntale

 

E cosa dire delle colorazioni dei puntali? A Natale si sa, il colore che viene usato maggiormente è l’oro e l’argento, da preferire quando il vostro addobbo natalizio è sul genere classico. Ma se volete qualcosa di particolare allora optate per un puntale blu, se il vostro 

albero è decorato di bianco, di azzurro o di blu. Oppure scegliete un puntale rosa se il vostro albero è decorato con addobbi multicolori, o anche solo bianchi. Infine preferite un puntale trasparente (magari in vetro soffiato) se il vostro albero è scintillante e raffinato, nei colori del bronzo, dell’oro oppure rosso.

Infine ci sono due puntali davvero particolari, che vi consiglio di scegliere se volete davvero un albero che si differenzia da quello dei vostri vicini di casa:

  1. Puntale Thun , per scegliere questo puntale vuol dire che tutto il vostro albero deve essere addobbato con decori della thun e in questo caso, anche il vostro puntale potrà essere in questo stile. Molto particolare è la stella, di colore oro e bianco, ci circa 13 cm, oppure il puntale rosso e bianco che raffigura un angelo con una stella cometa, di circa 15 cm.

  2. Puntale Shabby , che oltre ad essere veramente chic e molto romantico lo potete trovare nei colori del bianco, champagne glitterato, rosa pastello. Per un perfetto stile shabby, il puntale deve essere rigorosamente handmade, fatto con nastrini di stoffa, con rametti secchi decorati o bastoncini di cannella e vaniglia.

Spero che questo articolo vi sia stato utile per capire l’importanza del puntale, come complemento del vostro albero di Natale.

E voi, quale puntale preferite?